BUONI DI SERVIZIO


Sportivando e’ un Ente Accreditato a fornire Servizi educativi fruibili attraverso i Buoni di Servizio co-finanziati dal Fondo Sociale Europeo, dalla Provincia di Trento e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Se sei una madre lavoratrice, o padre lavoratore in un nucleo monoparentale, in fase di assunzione o di rientro nell’attivita’ lavorativa, con uno o piu’ figli aventi fino a 16 anni (18 nel caso di minori con handicap o difficolta' di apprendimento o situazioni di disagio), puoi chiedere di beneficiare dei Buoni di Servizio.

  Link Utili
  Download
Sito del F.S.E. Clicca qui
Disciplinare Clicca qui
P.E.S. Clicca qui
Modulo per la domanda FSE Clicca qui
Iscrizione alle attivita'  
 

Vedi disciplinare che regolamenta gli anni 2011 2012 2013 (e deroga fino al 07/2014).
I 'Buoni' possono avere un valore al massimo di 4500/7500 €, e sono assegnati alle famiglie in condizione economica al di sotto delle soglie limite stabilite sulla base dell’Indicatore della Condizione Economica Familiare (I.C.E.F.) (telefonate ad un CAF per verificare la vostra situazione).
In pratica una volta che hai ricevuto il Buono, hai di fatto in mano un "documento impegno" che si trasformera’ realmente in denaro dopo che i vostri figli avranno partecipato alle nostre attivita’. Tale "documento impegno" sara’ definito sulla base delle ore di presenza effettive come indicate nel 'Progetto di Erogazione del Servizio' sovrapponibili al tuo orario di lavoro. Per avere informazioni piu’ dettagliate in merito ai 'Buoni di Servizio' rivolgiti allo Sportello di Orientamento Formativo Territoriale del Fondo Sociale Europeo – Dipartimento Politiche Sociali e del Lavoro – Provincia Autonoma di Trento, in via Pranzelores, 71 a Trento, o agli sportelli territoriali della provincia, n° verde 800163870.

Passo a passo... (per produrre i documenti necessari alla domanda)
1) Contatta o recati presso un CAF e verifica i parametri della tua condizione economica famigliare (cioe’ richiedi l'ICEF). Da qui si capisce se ha diritto ai BDS.
2)Stampa il modulo di domanda dei Buoni di Servizio
3)Telefonaci per definire il Progetto di Erogazione del Servizio.
5) Prepara (il richiedente) una fotocopia della tua carta d'identita’ e del tuo codice fiscale e il codice fiscale dei figli e del coniuge/convivente.
6) Con tutti questi documenti recati all’ufficio del FSE.

IMPORTANTE!! Anche se le graduatorie per l'assegnazione dei Buoni vengono approvate mensilmente dalla Giunta Provinciale di Trento, i tempi dell'approvazione potrebbero variare da un mese all'altro, ed inoltre si consideri che sempre piu’ famiglie fanno richiesta dei Buoni. Per non rischiare - pur avendone diritto - di non ricevere il Buono o di non riceverlo in tempo per poterlo utilizzare, vi invitiamo a PRESENTARE LE RICHIESTE PER I BUONI DI SERVIZIO IL PRIMA POSSIBILE! Se, ad esempio, intendete utilizzare il Buono nel mese di agosto, vi invitiamo caldamente a non aspettare luglio, ma a presentate la domanda appena potete farlo.
Per stendere il Progetto di Erogazione del Servizio con noi NON e’ necessario conoscere le date esatte di partecipazione dei vostri figli alle nostre attivita’. E’ importante solamente conoscere il ‘numero’ di turni di colonia che si desidera prenotare (e che determina l’importo del Buono assegnato). Questo vi permette di stendere il progetto anche se, ad esempio, ancora non avete definito il vostro piano ferie. Il P.E.S., e’ il documento che dobbiamo compilare assieme; chiamaci per concordare la compilazione (0461.19.18.118), compila il nostro modulo di iscrizione cartaceo (azzurrino) o, meglio, iscriviti on-line.
Infine spedisci o consegna il tutto a: Sportivando, Via Roma, 70/A - 38052 Caldonazzo (TN). Il presidente dell'Associazione o un incaricato firmera’ il 'Progetto di Erogazione del Servizio', che vi verra’ restituito e che voi dovrete poi consegnare allo Sportello di Orientamento Formativo.

Compilazione del registro presenze
Nel momento in cui sara’ emesso il Buono di Servizio ed attivato da noi potrete effettivamente utilizzarlo per usufruire del servizio. Sara’, pero’, soltanto la corretta compilazione del REGISTRO PRESENZE a testimoniare dell'avvenuta fruizione del servizio. In base al registro la Provincia verifichera’ il Servizio fruito.
ATTENZIONE: stiamo attenti a compilare il registro correttamente in quanto qualsiasi errore verra’ automaticamente dall'ufficio eliminato per difetto. La Provincia non paga le ore di servizio non fruite.
La compilazione del registro delle presenze deve essere effettuata giornalmente.
E’ necessario che il registro sia compilato in tutte le sue parti.
Ogni giorno, al termine del servizio, l'Ente accreditato e la persona che verra’ a ritirare il bambino firmeranno il registro controllando la correttezza di tutti i dati.
Nel caso in cui abbiate richiesto piu’ servizi e’ possibile utilizzare lo stesso registro, ovvero, per esempio, e’ possibile utilizzare lo stesso registro per il progetto del tennis, delle colonie o per i bambini diversamente abili, anche se si tratta di servizi aventi costi diversi. Un registro e’ dedicato ad un bambino.

Costi
In riferimento al disciplinare del FSE , per chiarezza si esplicitano i costi:

COLONIE
Quota di partecipazione colonie: 79,00/114,00 euro a settimana
Trasporto: 36 euro a settimana
Gite opzionali (Gardaland, Movieland, Acquapark...): 35,00 euro


STUDIOTECA
Quota oraria:
aiuto-compiti: 3,50 euro all'ora
lezioni private: da 10,50 a 25,00 euro


TENNIS
Quota di partecipazione: 460,00/990,00 euro all'anno

COSTI FISSI
Quota assicurazione infortunio: 60,00 euro
Quota pratica FSE: 10,00/20,00 euro
Quota di tesseramento: 25,00 euro (o 100,00 per i soci sostenitori)

In riferimento ai bambini diversamente abili la quota potra’ variare a seconda dell'impegno aggiuntivo che e’ necessario all'inserimento del bambino.
In alcuni periodi dell'anno sono attivi dei trattamenti particolari come dalle disposizioni del regolamento e/o dell'ultima assemblea dei soci approvata.

FAQ
- la "quota assicurativa infortunio" e’ una tantum per bambino e per centro di costo che e’ obbligatoria solo per chi fa richiesta dei Buoni di Servizio.
- ci permettiamo di consigliare alle famiglie di non fare confronti economici tra famiglie, cioe’ tra diverse mamme richiedenti, in quanto la redazione di un Progetto di Erogazione di un servizio risponde a chiari elementi di differenziazione come per esempio, la fascia di riferimento, il numero di ore di lavoro conciliabili e diverse altre variabili. Puo’ essere vero che a parita’ di servizio richiesto, la quota a carico del richiedente sia diversa, per le diverse famiglie richiedenti. Ed e’ impossibile capire, se non con l'aiuto del nostro operatore, se e come mai, una famiglia paga di piu’ o di meno.
Il confronto invece e’ possibile e facilmente valutabile se la stessa famiglia chiede piu’ preventivi a diversi Enti Erogatori che erogano lo stesso servizio.



Ultima fase
Per il triennio 2011-2013 e’ prevista una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, resa da parte del richiedente, nella quale si evidenzia, al termine del servizio, che le ore certificate sul registro delle presenze, sono CONCILIABILI con le ore di presenza del richiedente nella giornata lavorativa. Il modulo da compilare si può scaricare da qui, in fase di iscrizione ve lo consegnamo, in ogni caso è a disposizione un modulo anche in colonia.

Specifiche:
- il documento sostitutivo di atto notorio non puo’ essere modificato nel suo contenuto;
- deve essere consegnato alla direzione di Sportivando, direttamente o tramite i collaboratori, in ORIGINALE;
- la firma su questo documento deve essere quella del richiedente, non famigliari o terze persone, anche se il compagno o marito. DEVE essere annesso un documento di identita’, che convalidi l'atto.


E’ NECESSARIO FORNIRCI DI UNA FOTOCOPIA di un vostro DOCUMENTO valido completo (avanti/retro).

ECCEZIONI:
Si intende per conciliabili anche:
-quando il richiedente e’ in malattia generica certificata dal medico di base o in maternita’;
-quando il richiedente non e’ al lavoro perché usufruisce di permessi retribuiti;
-quando il richiedente non e’ al lavoro su indicazione di un documento del pronto soccorso;
-quando il richiedente non e’ al lavoro su indicazione di un documento prodotto dal INAIL.

NON sono conciliabili assenze dal lavoro in caso di:
-giornata di lutto;
-congedi matrimoniali;
-ferie.



Dopo la fine del progetto la direzione di Sportivando, elaborera’ la pratica al fine di produrre tutta la documentazione da consegnare al FSE. Nel caso di mancanze, ci permetteremo tramite le vie brevi, l'indirizzo di posta elettronica o l'indirizzo postale, di contattarvi per segnalare la mancanza di una delle operazioni in carico al richiedente. Nel caso in cui non ci sia risposta, ci permetteremo un secondo contatto. Diversamente, il comportamento di non interesse verso la conclusione sara’ inteso automaticamente come impossibilita’ del richiedente a dichiarare tale conciliazione. Ci permetteremo quindi di chiudere la pratica addebitando l'intera quota al richiedente e comunicando le dinamiche e la chiusura della pratica al FSE.

Nel caso di dubbi relativamente a questo nuovo documento, non esitate a contattarci per comunicare il vostro caso, in modo tale da chiarire eventuali vizi, eccezioni, caso particolare.





Rimborso della quota
Tutti coloro che avranno ottenuto il Buono di Servizio e’ probabile che, avendoci gia’ versato, al momento dell'iscrizione, gli acconti previsti dal nostro regolamento, al termine delle attivita’ siano creditori nei nostri confronti.
La prassi del rimborso si articola nel seguente modo:

- dal REGISTRO DELLE PRESENZE l'ufficio di Sportivando redige il consuntivo delle ore e invia un modulo dove si dichiara che i bambini hanno fruito di un tot numero di ore di presenza (deducibile dalle vostre firme) e da questo ne calcola il costo del servizio a vostro carico e a carico del F.S.E;
- l'ufficio del F.S.E. esegue i controlli dovuti e inviera’ il pagamento della quota che vi spetta al nostro ufficio;
- solo dopo aver ricevuto il conguaglio dal F.S.E. inoltreremo, in maniera automatica, il rimborso della quota calcolata in ECCEDENZA - Questa procedura si concludera’ entro i 10 giorni successivi alla data di pagamento del FSE.
A tal fine vi chiediamo di comunicare via mail o fax le vostre coordinate bancarie (codice IBAN) del conto corrente su cui eseguire il rimborso.

La Direzione





FONDO SOCIALE EUROPEO:


Recatevi allo sportello Ad Personam più vicino a casa vostra.